Caldo Estivo: Rinfrescare Casa Spendendo Poco

Come ogni anno, in estate, ci tocca combattere l’afa cercando il modo migliore per tenere il fresco in casa. Visto che i prezzi della bolletta elettrica continuano a salire, per rinfrescare casa spendendo poco, occorrono sistemi alternativi all’uso dell’aria condizionata. Vediamoli insieme.

Fresco in casa: come fare

La prima cosa da fare per mantenere la casa fresca, o il meno calda possibile, se si vogliono abbattere i consumi dei condizionatori d’aria, è quella di tenere il più lontano possibile il calore solare, trovando magari il modo di consentire l’ingresso dell’aria più fresca nelle ore notturne.

Per raggiungere tale obiettivo è bene dunque tenere sempre le tende tirate, le tapparelle abbassate e le finestre chiuse durante le ore più calde della giornata, ed aprire tutto quanto quando il sole tramonta.

Al contrario, chi vive in una casa dotata di finestre esposte sia a nord che a sud, può adottare un’altro validissimo sistema che sembra essere tutt’ora tra i più efficaci.

Nelle ore notturne, utilizzare il sempre valido rimedio della nonna, ancora molto usato ed efficace.

Consiste nel mettere semplicemente davanti alle finestre dei teli o lenzuola (non sintentici, ma di spugna o cotone) impregnati d’acqua.

In questo modo, grazie alla corrente d’aria che si crea, l’ ambiente diventa più fresco riuscendo a generare una sorta di condizionatore naturale molto efficace ed economico.

Non sarà certo un buon sistema per combattere le zanzare, ma almeno ci aiuterà a sentire meno caldo.

Altra regola importante da adottare per difendersi dall’afa estiva, è quella di dipingere le pareti esterne della casa di bianco che, come tutti sappiamo, ha la capacità di di respingere il calore del sole.

Chi vive in una casa di proprietà e vuole aggiungere un ulteriore tassello al rinfrescamento dell’ambiente domestico, potrebbe migliorare l’isolamento termico.

Ad esempio isolando le mura portanti con appositi pannelli o guaine coibentate (oppure cartongesso o polistilene), molto economici ed efficaci, installabili in poco tempo anche da chi ha poca dimestichezza col fai da te.

Oltre all’isolamento delle mura, per ridurre il caldo in casa, sarebbe opportuno isolare anche la mansarda o il sotto tetto; anche in questo caso, lavoro facimente eseguibile anche da gente non esperta (metodi questi efficaci sia per il caldo estivo che per il freddo invernale).

Casa fresca spendendo poco

Chi vive in una casa con giardino, potendo, potrebbe cercare di riparare la casa dal sole utilizzando l’ombra naturale di alberi e piante, la cui efficacia è indiscutibile.

In casa poi, sopratutto nelle ore più calde della giornata, è bene tenere spenti quanti più elettrodomestici possibile che, come ben sappiamo, entrando in funzione non fanno altro che generare calore (oltre che sprecare corrente elettrica).

Al posto dell’aria condizionata poi, si può usare un efficacissimo ventilatore a soffitto fatto girare al minimo.

I ventilatori a pale infatti, spingendo l’aria dall’alto in basso, sono in grado di abbassare la temperatura anche di 4 o 5 gradi (costano poco, creano una piacevole brezzolina, impediscono di sudare e non provocano fastidiosi dolori al risveglio).

Riguardo i ventilatori normali invece, sconsigliati durante la notte poichè dannosi se si posiziona il flusso d’aria sul corpo, possono essere utili ed efficaci nelle ore più calde e generare aria fredda, semplicemente mettendo vicino al getto d’aria una bacinella piena di ghiaccio.

Bisogna tener presente del fatto che, i ventilatori, assicurano un refrigerio naturale con una differenza di temperatura minore di quella che si stabilisce con l’aria condizionata.

Quando poi il caldo si fa insopportabile, può dare refrigerio mettere in ogni stanza della casa un recipiente pieno d’acqua fredda che,  evaporando,  donerà un senso di freschezza: più l’acqua sarà fredda più sarà netta la sensazione di frescura.

Ricordiamoci inoltre che anche le lampadine emettono calore:  accendendo le luci in casa il meno possibile, non solo si contribuisce a mantenere fresca la casa, ma si risparmia energia elettrica.

Pochi semplici accorgimenti, che aiutano rinfrescare la casa risparmiando.

Ulteriori consigli per difendersi dal caldo estivo, si aggiungono ai suggerimenti per tenere la casa fresca senza usare l’aria condizionata.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!