Bollo Auto: Tempi di Prescrizione

bollo autoI tempi di prescrizione del bollo auto non pagato è importante conoscerli poichè, trascorsi i termini previsti dalla legge, decade l’obbligo di pagamento per il contribuente, così come il diritto dell’ amministrazione finanziaria di recuperare gli importi dovuti.

L’Aci ha appena divulgato la notizia secondo cui, circa il 15% degli italiani, percentuale doppia rispetto al passato,  non pagano più il bollo (forse perchè non hanno i soldi per farlo?).

Questo si tramuterebbe, secondo stime dell’Unrae (l’associazione delle aziende automobilistiche estere operanti in Italia), in un ammanco di 1 miliardo di euro solo per l’anno 2010.

Sempre in base alla medesima analisi, lo Stato ha incassato 5,6 miliardi di euro, quando invece sarebbero dovuti entrare 6,6 miliardi di euro; facile prevedere a breve, per i bolli non pagati, una valanga di cartelle esattoriali.

Può essere utile sapere se e in quali casi c’è modo di non pagare i bolli scaduti sempre e comunque nel rispetto delle regole.

Bollo auto e prescrizione: cosa dice la legge

Secondo quanto stabilito dall’art.5 del D.l. 953/82, così come modificato dall’art.3 del D.l. 2/86 convertito nella legge 60/86, l’azione dell’Amministrazione finanziaria per il recupero delle tasse dovute dal 1° gennaio 1983 per effetto dell’iscrizione di veicoli o autoscafi nei pubblici registri e delle relative penalità si prescrive con il decorso del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento.

Inoltre, nello stesso termine si prescrive il diritto del contribuente al rimborso delle tasse indebitamente corrisposte.

Tradotto in parole povere, secondo l’interpretazione più ricorrente delle norme attuali sopra esposte, il bollo auto si prescrive trascorsi 3 anni dal termine di pagamento a cui ogni singolo bollo è riferito, a condizione che nel frattempo non si riceva notifica di un atto interruttivo.

Attenzione: i 3 anni trascorsi, sono riferiti a quello successivo al momento in cui sarebbe dovuto effettuare il pagamento.

Per fare un esempio più chiaro, ipotizzando un bollo che doveva essere pagato nel 2010, potrà essere considerato in prescrizione solo a partire dal 1° gennaio 2014 (passati 3 anni + quello in cui sarebbe dovuto avvenire il pagamento).

Sempre che, nel frattempo, non sia arrivato qualche sollecito o richiesta che annullerebbe la prescrizione.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!